Una questione di abitudini

Le abitudini rappresentano la cultura di un popolo, di una comunità, di una famiglia, di un singolo individuo.
Ci sono buone abitudini e cattive abitudini. Quelle buone generano ordine, solidarietà e produttività. Quelle cattive creano malessere, individualismo, disordine.

Le abitudini riguardano anche l’alimentazione. Chi mangia male è abituato a snack, bevande dolcificate e gassate, cibi fritti, alimenti molto dolci e molto salati.
Chi mangia bene ha l’abitudine di consumare frutta e verdura fresca, cibi naturali, pietanze leggere.

Gli effetti del cibo sono evidenti anche sul carattere di una persona:
Chi ha buone abidudini alimentari è generalmente una persona sobria e moderata.
Chi mangia male è accomunato spesso ad una cattiva educazione.

La cattiva alimentazione è quasi sempre associata ad obesità, mancanza di attività fisica e tanta televisione.

Chi ha abitudini alimentari sane è solitamente una persona capace di informarsi, che pratica regolarmente attività fisica, che ha un buon equilibrio personale.

Le abitudini fanno la differenza.