Occuparsi del proprio benessere

Occuparsi del proprio benessere e di quello dei nostri cari, educare al benessere.

Essere un bene per noi stessi significa mettere in pratica tutto ciò che benefica la nostra persona. Cinque sono le aree che determinano il nostro benessere: l’attività fisica, l’alimentazione, il riposo, l’atteggiamento propositivo, la fede.

Essere un bene per gli altri equivale a servirli nei bisogni ai quali non possono assolvere da soli. I figli non possono assolvere da soli alla loro educazione, i genitori servono quindi ad educarli ad essere un bene per se stessi e per coloro che dovranno servire.
Nell’ambito lavorativo, noi troviamo un’occupazione o creiamo una nostra impresa quando siamo un bene per il mercato, cioè per coloro che comprano beni e servizi che non possono fornirsi da soli.
Siamo un bene socialmente quando contribuiamo con il nostro stile di vita e comportamento, a rendere più benefica la vivibilità della nostra comunità.

In base al nostro comportamento, possiamo essere un bene o un male per noi stessi e per gli altri.