Favorire il benessere altrui

L’impegno a favorire il benessere altrui è legato all’intenzione di amare.
Amare = volere il bene altrui.

La persona che ama è attenta affinché chi è oggetto delle sue attenzioni provi la migliore esperienza di vita possibile.
L’azienda che ama i propri clienti investe continuamente nella ricerca, in modo da garantire la migliore esperienza al prezzo più conveniente.
L’azienda che ama i propri dipendenti crea un clima di fiducia e serenità, garantendo rispetto, ambienti salubri, orari di lavoro consoni, puntualità dello stipendio.

In famiglia si ama se ci si impegna a favorire rispetto, quiete, collaborazione, educazione, corretta comunicazione, sviluppo del talento altrui, intraprendenza ed indipendenza.

La famiglia in cui manca l’amore è governata da disordine, maleducazione, linguaggio scurrile, oppressione degli altri, irritazione, tendenza al dominio, ricatto materiale ed emotivo.

L’amore si alimenta favorendo il benessere emotivo dell’altra persona, chiunque essa sia.
Il male agisce, come spiega bene Florence Shinn, creando stati di rabbia, paura, dubbio, ansia.

I sentimenti di rabbia, paura, dubbio e ansia creano il disappunto che sfocia nel disprezzo.

Tu cosa stai favorendo e attirando? L’amore o il disprezzo?