Cosa pubblichiamo su Facebook?

Ognuno di noi é animato da uno stato d’animo prevalente. Possiamo essere pessimisti, ottimisti o propositivi. Quando siamo pessimisti manchiamo di fiducia e tendiamo ad essere disfattisti. Quando siamo ottimisti abbiamo fiducia e ci aspettiamo il meglio dalle situazioni che ci circondano. Quando siamo propositivi abbiamo una visione realistica e scegliamo di agire in funzione delle opportunità, anche se poche, che la situazione ci propone.

Tutti e tre gli stati d’animo si alimentano attraverso quello che vediamo ed ascoltiamo, cioè:

  • Le persone che frequentiamo.
  • Quello che leggiamo.
  • La programmazione televisiva e radiofonica che seguiamo.
  • I siti internet ed i social network che visitiamo ogni giorno.

La maggior parte degli italiani utilizza Facebook, seguendo pagine fan, gruppi e persone. Le emozioni che si provano (divertimento, commozione, indignazione, rabbia, frustrazione, ecc.) spingono alla condivisione e creano così il proprio diario su Facebook.

Osservando il diario dell’utente di facebook si può intuire l’atteggiamento emotivo prevalente: pessimista, ottimista o propositivo.

Lo stato d’animo favorevole e produttivo, che merita di essere condiviso, é ovviamente quello propositivo. Se scegliamo di avere uno stato d’animo propositivo, non dobbiamo far altro che frequentare persone ed ambienti propositivi, sia in modo reale che virtuale.

Per chi vuole mantenere uno stato d’animo propositivo, un social network utile é Pinterest.com, questo sito permette di condividere immagini su interessi e passioni in modo estremamente semplice, chiaro e … propositivo.