Come migliorare il proprio atteggiamento

Il nostro atteggiamento si è formato nella nostra infanzia, attraverso l’educazione che abbiamo ricevuto e le persone con cui siamo stati a contatto. L’atteggiamento personale è fondamentalmente il nostro comportamento di fronte alle situazioni e alle persone.

  1. In che modo ci comportiamo di fronte alle situazioni che ci si pongono di fronte? Abbiamo l’attitudine a coglierne le possibilità oppure attiviamo pessimismo, cinismo e diffidenza?

  1. Quale atteggiamento mettiamo in atto con le persone? Siamo induttori di ottimismo e fiducia, oppure trasmettiamo sfiducia e scoraggiamento?
    Siamo in grado di mettere gli altri a loro agio?

Nello specifico sul punto 1, siamo capaci di mantenerci ottimisti?
Se non riusciamo a mantenerci ottimisti prevarrà in noi il malumore, che attiverà a sua volta disturbi psicosomatici, improduttività e difficoltà nelle relazioni interpersonali.

Nello specifico sul punto 2, le persone hanno piacere di vederci?
Chi riesce a mantenersi sereno ha come caratteristica il fatto di piacere alla gente. Chi ama la gente e la rispetta, a meno che non si trova in un contesto culturalmente e socialmente degradato, di solito è contraccambiato con la fiducia.
La fiducia è alla base del benessere nell’ambito affettivo, sociale, lavorativo ed imprenditoriale.

È il nostro atteggiamento a fare la differenza, determinando il benessere o il malessere su noi stessi e sulle persone con cui siamo a contatto.

É possibile acquisire un nuovo atteggiamento cambiando il proprio contesto relazionale. Nella realtà pratica, per diventare una persona migliore é necessario frequentare persone migliori.