Come mantenere l’ottimismo

Ogni epoca ha avuto le sue sfide, le generazioni che ci hanno preceduto hanno subito carestie, guerre ed ogni sorta di ingiustizia. Anche noi oggi, siamo messi alla prova da corruzione ed incertezze socio-economiche.
Cosa fare? Come essere in grado di non lasciarsi scoraggiare dal pessimismo e dal disfattismo?
La risposta è nel nostro atteggiamento.

Come mantenere l’ottimismo.
Qualunque tipo di situazione problematica può essere affrontata, occorre però prima considerare se è funzionale ai nostri obiettivi e ai nostri valori. In pratica, ti conviene adeguarti al territorio in cui vivi o è meglio per te trasferirti in un’area in cui puoi esprimere le tue risorse e sentirti a tuo agio?
La differenza la fa il tuo atteggiamento:
a) puoi battere i piedi per terra pretendendo che le cose cambino,
b) puoi adattarti alla cultura dominante usando anche tu bassezze come la corruzione,
c) puoi trasferirti in una zona o un Paese più civile.

Come mantenere l’ottimismo? Seguendo ciò che ti indicano il tuo atteggiamento e i tuoi valori.