Come favorire la felicità

Siamo tutti alla ricerca della felicità, ma quanti di noi riesce a viverla costantemente? Il fatto è che nella nostra epoca materialistica, molti ricercano appagamento in ciò che riescono  ad acquistare. La casa, la macchina, le vacanze ed i gadget vari, costituiscono i desideri che animano le aspettative della maggior parte delle persone.
In realtà queste cose accontentano, cioè appagano solo momentaneamente. La felicità è invece uno stato d’animo, una costante del proprio modo di vivere e di pensare. In pratica, chi ripone la propria gioia nelle “cose” necessita di rinnovarla continuamente acquistando cose nuove, mentre chi comprende che la pienezza deriva dal modo di vivere e di pensare si anima da quel che è e dal quel che ha.

Come favorire la felicità.
È felice chi crede di esserlo e nessuno può togliergli questa convinzione. Povera o ricca economicamente, la persona gioiosa conta ogni giorno le benedizioni che riceve dalla vita. Helen Keller era sordo-cieca, eppure ha dichiarato che aveva vissuto la sua vita in un susseguirsi di felicità. Napoleone che aveva conquistato il mondo, scrisse che la sua esistenza era stata contrassegnata da poche settimane di felicità.

Come favorire la felicità? Animandola ogni giorno con la condivisione, la frequentazione di persone in pace e nel bene, contando continuamente i motivi che suscitano in noi gratitudine.