Come migliorare se stessi

Nel 1992 ho iniziato ad interessarmi del miglioramento delle potenzialità personali. I risultati e le soddisfazioni sono state entusiasmanti da subito, ma con il tempo mi sono accorto che sorgeva un problema: i principi proposti da me nei corsi avevano un impatto positivo immediato, ma dopo qualche settimana o al massimo qualche mese, incontrando di nuovo coloro che avevano partecipato, mi rendevo conto che i propositi di miglioramento andavano scomparendo.

Dopo tante riflessioni sono arrivato ad una conclusione:
1) la qualità della vita è determinata al 90% dalle abitudini,
2) le abitudini si acquisiscono con la ripetizione.

Due esempi che ci danno una chiara idea sulle abitudini:

  • Il dott. Herbert Shelton, famoso igienista, sosteneva che se ci si schiaccia un dito nella porta, questo guarisce da solo, a meno che non si continui a metterlo in mezzo alla porta. Così alcuni disturbi della salute legati al cibo, che persevera solo se si continua ad avere le stesse abitudini alimentari.
  • Beniamino Franklin sviluppò la sua straordinaria personalità, scoprendo che la sua crescita personale era impedita da alcune sue cattive abitudini. Decise di dedicare ciclicamente ad ognuna di queste un’intera settimana di studio e di pratica, trasformandole con il tempo da impedimenti a punti di forza.

Questi due straordinari esempi ci permettono di capire che il benessere è alla portata di tutti, si tratta solo di migliorare le proprie abitudini.