Come aumentare la motivazione

Una persona priva di motivazione si lascia andare, finendo spesso nel degrado o nella depressione.

Chi non ha chiara la propria motivazione vive in maniera passiva e cerca di riempire il vuoto esistenziale con dei surrogati, spesso nocivi. Alcuni esempi sono le dipendenze dalla televisione, dallo shopping, dalle sette, dai video-poker, dall’alcool, dalle droghe.

La persona che non ha chiara la propria motivazione, farà fatica anche ad alzarsi la mattina e dare un senso alla propria giornata.

La motivazione è il carburante della vita, ognuno vi attinge per ricavarne energia creativa.
Ci sono due principali tipi di motivazione che portano ad agire:
Una è legata al raggiungimento di obiettivi materiali che migliorano la qualità di vita.
L’altra, più potente, è animata da una missione da portare a termine che contribuisce ad apportare un miglioramento sociale.

La motivazione a raggiungere obiettivi materiali che migliorano la condizione di vita propria e della propria famiglia è una spinta molto potente. Lo si può notare ad esempio, su quelle persone che lasciano tutte le proprie sicurezze affettive e materiali, emigrando e lavorando duramente per elevare la propria condizione economica ed uscire dalla condizione di precarietà e mediocrità.

La motivazione che invece è legata ad una missione, ha come stimolo la risoluzione di un problema sociale e/o umano. Un esempio è il ricercatore che trascorre gran parte della propria vita in un laboratorio.