Come acquisire autorevolezza in famiglia

Chi è la persona autorevole? È autorevole chi parla?
No, solitamente riceve più attenzione chi sa ascoltare.

La falsa idea è che si è brillanti, quando si ha sempre la battuta pronta. Evidentemente la televisione, con il suo continuo chiasso, ci ha abituati a ritenere un valore l’essere sempre al centro dell’attenzione.

Come tornare al dialogo, ristabilendo i ruoli di leadership all’interno della famiglia?
Si può agire in 3 semplici passi:
1) eliminare dai momenti di dialogo il televisore e gli smartphone,
2) ascoltare in maniera attiva senza interrompere,
3) usare le domande per comprendere bene e per guidare il discorso.

Pensare di avere autorevolezza soltanto perché si ha un ruolo genitoriale, non è più funzionale in questa epoca.
È autorevole chi ha un ruolo di riferimento, soprattutto nei momenti di difficoltà. Ciò si ottiene con l’esempio personale (quello che facciamo e NON quello che diciamo) e con l’ascolto paziente, paziente, paziente.

Ricordiamoci il punto 1: eliminare i fattori di disturbo nei momenti dedicati alla comunicazione.