Vivere in pienezza

L'unico modo per vivere in pienezza è mettere a frutto le proprie abilità.

Lo stress che scaturisce dall'interno manifesta una mancata espressione delle proprie capacità personali, a nulla valgono i tentativi di pacificare la creatività e l'insoddisfazione attraverso gli hobby.

La strutturazione industriale sul modello militare, ha creato eserciti di persone che vivono l'alienazione di un posto di lavoro meccanizzato e privo di ogni soddisfazione. La miriade di hobby e gadget, non riesce a pacificare il bisogno naturale di esprimere la propria unicità attraverso la creatività.

Bisogna mettere a frutto il proprio talento, le abilità uniche di cui siamo corredati. Ogni essere umano, compreso chi ha una disabilità fisica, è in grado di fare la differenza a livello artistico, scientifico o industriale.
Thomas Edison fu cacciato dalla scuola per scarso intelletto, Michel Petrucciani non aveva un fisico adatto a suonare il pianoforte.

Bisogna cercare la propria unicità e farla emergere, altrimenti ci si assoggetta allo stress della perenne insoddisfazione.

Alcuni suggerimenti utili: 
- fai l'elenco dei tuoi interessi principali;
- crea un account su Pinterest e nota quello che colpisce di più la tua attenzione;
- scrivi le cose che hai fatto che ti hanno dato più soddisfazione;
- chiedi alle persone vicine a te quali abilità ti riconoscono e prendine nota;
- scrivi quale progetto sociale attiveresti con 2 milioni di euro.