Chi entra dentro casa tua?

La nostra mente è come la nostra casa, dovremmo controllarne l’accesso.

L’accesso ad una casa è consentito attraverso una porta principale che può essere chiusa a chiave. L’uscio di casa ha una sacralità rispettata in tutte le epoche e in ogni luogo del mondo civile. Quando qualcuno si introduce nella nostra casa senza che noi lo vogliamo, proviamo la sgradevolissima sensazione che qualcosa di intimamente nostro è stato profanato. Chi ha avuto l’amara esperienza dei ladri in casa, può testimoniare che il dolore percepito per il fatto che qualcuno si è introdotto nella propria abitazione, è superiore anche al dispiacere su quanto è stato sottratto.

Un potere che viene riconosciuto a tutte le persone dei Paesi liberi, è il totale controllo dell’uscio domestico. Nel mondo libero, chi ha una villa mastodontica è alla pari della persona che vive in un monolocale. Entrambi hanno una sovranità uguale a quella di un re sul proprio impero, nessuno entra senza permesso.

Ma siamo sicuri di vigilare adeguatamente?
Che dire allora della radio e della televisione, che si introducono ogni giorno liberamente a casa nostra? Come mai diamo accesso a perfetti sconosciuti che affermano le loro verità per i loro interessi? E che dire dei notiziari e della pubblicità?

Suggerimenti per tenere fuori dalla porta manipolatori e persuasori:
– sostituisci la radio con musica in streaming online;
– se ti piace guardare la televisione usa una smart TV ed evita i canali commerciali (qualunque rete televisiva che propone la pubblicità).