Gratis

È facile catturare i pesci, se sai quali esche usare.

La comunicazione mediatica utilizza spesso le parole gratis, offerte e sconti. La pubblicità sfrutta la nostra naturale propensione a risparmiare le energie, illudendoci che possiamo ottenere qualcosa di valore con poca fatica.

Il risultato è proporzionale all’impegno unito all’ingegno.
La pubblicità è un sistema per ottenere più risultati con il minimo sforzo. Prima della pubblicità, il commercio avveniva direttamente tra venditore ed acquirente, tramite piazzisti e rappresentanti.
Con l’avvento della televisione è cambiato tutto.

La televisione ha inoculato per decenni input emotivi per fini commerciali, facendo leva sulla rilassatezza dell’ambiente domestico, sfruttando i volti noti del piccolo schermo, creando continuamente offerte e vendite promozionali.
Ecco come abbiamo perso, in pochi decenni, il concetto di qualità.

Il miglior prezzo ha soppiantato la qualità, pian piano ci siamo progressivamente addestrati a concentrarci sul prezzo, anziché sul contenuto. Una società di insensibili ed ignoranti, insieme ad un mondo inondato di plastica ed ogni genere di immondizia, ne sono la prova.

Suggerimenti per chi ritiene importante la consapevolezza e l’intelligenza: 
– diffida da quello che viene promosso come vantaggioso o gratuito;
– usa strumenti informativi a pagamento, evita di esporti alla pubblicità;
– ripulisci la tua mente con il contatto quotidiano con la natura;
– frequenta persone sobrie e moderate;
– alimenta le tue emozioni con la lettura, l’arte e la musica di qualità.