Equilibrio

Il contenuto agisce sull’equilibrio.

Viviamo in un mondo in cui si da più importanza alla forma che al contenuto, è così che ci ritroviamo ad avere sbalzi di umore e facce tristi.

La felicità delle persone è oggi alimentata dallo shopping, dalle vacanze e da altri prodotti accessibili tramite il denaro. Un nuovo capo di abbigliamento aggiunge brio ad una vita piatta, il desiderio del prossimo smartphone soffia sull’entusiasmo semi spento.

Lo stato di contentezza si anima in un’interiorità serena e in equilibrio, non da fattori esterni alimentati dal mondo del business e da chi ne è assuefatto.

Suggerimenti per chi vuole potenziare il proprio equilibrio interiore:
– passa più tempo possibile a contatto con la natura;
– dedicati ad attività manuali (fai da te, cucinare, impastare, ecc.);
– limita il tempo che dedichi al mondo virtuale (smartphone, web, televisione);
– disattiva gli induttori di consumismo (televisione, radio, social network);
– evita di esporti agli induttori di emotività tossica (persone e contesti culturalmente degradati, notiziari, giornali).