Emozioni generative o tossiche?

Stiamo attenti al cibo tossico, ma non alle emozioni tossiche. Chissà perché.

Buongiorno, oggi vorrei mettere in primo piano lo stato di tensione, che assilla in questa epoca gran parte delle persone, bambini compresi.

Chi soffre di ansia sfinisce la mente ed il corpo con un continuo stato di tensione. L’epoca del materialismo ci ha disconnesso dalla nostra essenza spirituale. Senza tirare in ballo le religioni, si può notare che in ogni essere umano c’è un’interiorità, che comunemente è chiamata anima.

L’interiorità si nutre di emozioni, buone e/o cattive. Quelle buone sono sentimenti come lo stupore, l’amore, la condivisione umana, la compassione. Quelle nocive stimolano ugualmente la nostra interiorità, ma ci intossicano. Alcuni esempi sono la cupidigia, la vendetta, la violenza, la furbizia e la prevaricazione sugli altri.

Il nostro animo è come un contenitore, cosa vogliamo metterci dentro?

Se intendiamo coltivare il noi sentimenti tossici, ci è sufficiente seguire la televisione generalista, dando attenzione a tutto quello che propina.

Se desideriamo vivere in pace, in armonia e con significato:
– stiamo il più possibile a contatto con la natura;
– frequentiamo persone miti ed equilibrate;
– viviamo nell’amore e nella pace domestica;
– coltiviamo in noi sempre grandi sogni.

Ti auguro una splendida giornata, e ricorda, siamo nati per essere felici, l’infelicità è un’anomalia da correggere. Questo sito vuole contribuire a ricordare ed affermare questa realtà.