Vivere o pensare?

In un mondo pieno di chiacchiere e parole, soprattutto allarmistiche, ci si può anche scordare di vivere.

Parole, parole ed ancora parole. Televisione, giornali e web sfornano ogni giorno miliardi di parole su fatti e problemi vecchi e nuovi, che accompagnano gli esseri umani in ogni epoca. A forza di ascoltare così tante chiacchiere, trascorriamo gran parte del nostro tempo pensando ad argomenti che perlopiù non ci riguardano.

Torniamo a noi.

Quante cose che abbiamo ascoltato sono realmente accadute? I catastrofisti sono prolifici nell’ipotizzare complotti e sciagure che possono colpirci in qualunque momento del giorno e della notte. Ecco allora che i pensieri di paura e preoccupazione occupano la nostra mente, facendoci retrocedere o paralizzandoci.

Meglio vivere o pensare?

Suggerimenti utili: 
– disconnettiti dalle fonti di notizie tossiche;
– vai a camminare ogni giorno all’aria aperta;
– trascorri più tempo possibile in mezzo all’aperto;
– dedicati ad hobby che richiedono creatività e l’uso delle mani;
– trascorri la domenica a fare camminate e trekking nella natura.