La qualità

La qualità della vita, è riferita principalmente a quello che siamo.
Quello che siamo, è il risultato di ciò che ci ripetiamo più spesso, che si va a manifestare nelle nostre emozioni e nelle nostre azioni. Io sono ciò che sento e ciò che faccio, è così che mi percepisco e vengo percepito.

Quello che mi ripeto, favorisce in me una condizione benefica di serenità e pace? Oppure, mi ripeto continuamente parole e frasi che mi irritano, mi deprimono e mi fanno stare male?

La qualità della vita, il benessere e la felicità, altro non sono che le emozioni sperimentate durante la giornata, in ogni momento della giornata. Le emozioni scaturiscono da ciò che introduciamo nei nostri sensi, principalmente attraverso l’udito e la vista.

Un cibo può essere bello e buono, ma se è di cattiva qualità, nel tempo ci fa ammalare.
Quello che ascoltiamo e guardiamo, può essere bello e piacevole, ma nel tempo ci può far ammalare.

Il cibo si trasforma in essenza del nostro organismo. Quello che vediamo ed ascoltiamo si trasforma in essenza dei nostri pensieri.
I pensieri e le emozioni diventano azioni. La nostra situazione attuale è il risultato delle azioni compiute in passato, precedute dai pensieri che coltivavamo.

I pensieri che coltivo oggi attivano le azioni che determinano il presente ed il futuro.

Cosa voglio per il mio futuro? Posso deciderlo oggi caricando nella mia mente informazioni utili al mio benessere, alla mia felicità, alla mia qualità di vita.
La scelta delle parole e delle frasi che mi ripeto più spesso, dipende da me. Dipende da quello che guardo e quello che ascolto. Leggo buoni libri e seguo buoni maestri, oppure continuo a seguire quello che viene dato in pasto alla massa.

Le parole e le frasi che mi dico, possono essere decise da me. Ho la libertà di scegliere.