Dov’è la magia?

Dov’è la magia, nella nostra vita? La magia viene dallo stupore e dall’immaginazione, stupore e immaginazione provengono dalla spiritualità.
Erroneamente associamo la spiritualità alla religione, che ne è invece un veicolo, a volte buono ed efficace e a volte meno.

La spiritualità è l’aspetto umano intangibile ma percepibile, da cui provengono misteriosamente le idee e le intuizioni.
La spiritualità si stimola con il contatto con la natura, nella quale ogni cosa, anche il più piccolo dettaglio, è magia.

Il materialismo ci fa concentrare solo sulle cose prodotte dall’uomo, attivando i ragionamenti mentali finalizzati unicamente al denaro.
Più andiamo verso il materialismo e più ci allontaniamo dalla nostra spiritualità.

Non c’è nulla di spirituale nella tecnologia e in una città, non c’è nessuna connessione spirituale.

La preghiera è il mezzo che l’uomo ha usato da sempre per connettersi con l’invisibile, con la magia.
Se fai una passeggiata in un bosco questo avviene in modo spontaneo e senza nessuna fatica. Nell’ambiente domestico e in città, devi chiuderti in una stanza oppure recarti in un ambiente tranquillo, per poi cercare di disattivare il rumore mentale ed entrare in connessione.

La preghiera, ovvero il mettersi in connessione, è la più potente ricarica generativa del nostro benessere.

Di più su questo argomento: Pregare – Mettersi in Connessione