Tornare in presenza

Per stare bene bisogna tornare in presenza.
Non sto parlando del periodo, dell’emergenza Covid, ma di una condizione essenziale.

La vita virtuale, che ha avuto inizio con l’avvento della televisione e si è cronicizzata con la connessione perenne ad internet, ci fa vivere in sospensione, facendoci perdere le cognizioni sul qui e ora.

È così che manchiamo di degustare un buon cibo, di dare attenzione a chi abbiamo di fronte, di vivere in pienezza.
Possiamo notarlo osservando un bambino a cui viene dato uno smartphone in mano, diventa immediatamente assente al mondo circostante.

Noi facciamo la stessa cosa, se viaggiamo in treno abbiamo gli occhi puntati sul nostro accessorio e ci perdiamo i colori dell’autunno. E qualora notiamo un panorama, siamo più concentrati a pubblicarlo sul social, che a godercelo.

L’unica realtà che alimenta il benessere è il momento presente.

La vita é Adesso.

Di più su questo argomento cliccando qui

Don`t copy text!