Ritengo gli aforismi tra i più efficaci stimoli per la consapevolezza, quando mi balenano nella mente ne prendo subito nota.

Puoi allontanare i parassiti in due soli modi, combattendoli oppure evitando di dar loro da mangiare.

L’essere umano si identifica unicamente per la caratteristiche che lo identifica come tale, l’umanità. 

Un poco di dare di tutti, sommato insieme, diventa una grande azione che può portare benefici e soluzioni inaspettate.

Si ricorderanno di te non per quello che hai avuto, ma per quello che hai dato.

Le persone per darci fiducia hanno bisogno di vedere in che grado la meritiamo, come la terra, che prima di darci i suoi frutti ha bisogno di essere coltivata e curata.

L’avaro, essendo attaccato al denaro e alle proprie cose, alla fine si ritrova amareggiato in compagnia degli unici beni che ha, che in realtà beni non sono.

Sono le persone che frequentiamo, che regolano l’andamento della nostra vita.

L’incauto presta attenzione a ciò che è, il saggio a ciò che serve.

Per chi è nel bene tutto concorre al bene.

Non esiste azione senza interesse.

Un terreno è coltivabile quando viene continuamente dissodato e fertilizzato.

Se pensi al problema attivi in te la paura, che ti metterà in una condizione di vittima, anziché di risolutore. 

E’ quando ci fermiamo a riflettere, che comprendiamo le verità più profonde della nostra vita e quanto ci circonda.

Il benessere è la naturale evoluzione che consegue allo sviluppo di determinate competenze ed abitudini.

Quando uno perde la ragione è considerato pazzo, quando la perdono tutti diventa normalità.

Assoggettandosi si affida il proprio futuro agli altri, conviene?

Siamo così abituati a rispondere alle richieste e alle direttive degli altri, che ad un certo punto dimentichiamo persino cosa vogliamo da noi stessi.

Stiamo attenti al cibo tossico, ma non alle emozioni tossiche. Chissà perché.

Ogni evoluzione avviene attraverso la conoscenza di persone nuove e con la condivisione di risorse, competenze e valori.

La felicità si attiva solo quando è condivisa.

In un mondo pieno di chiacchiere e parole, soprattutto allarmistiche, ci si può anche scordare di vivere.

Credere nell’impossibile ha una logica maggiore che essere certi di quello che è.

Modificando le proprie abitudini, è possibile modificare la propria vita.

Solo la misurazione può darti il controllo.

Se non ti controlli, qualcosa o qualcuno prenderà il tuo controllo.

La logica ci fa associare il benessere alla felicità, ed è vero.

Si può comprendere l’emotività semplicemente osservando la respirazione.

La potenza di un individuo si esprime in energia, gioia e vitalità. La respirazione ne é un fattore determinante. 

Tutto quello che non ti serve ti sarà d’ingombro.

Il mondo materialistico ci fa vivere nella mente, non nella realtà.

La qualità del sonno è uno dei misuratori del benessere e dell’equilibrio personale.

Il paradosso della tecnologia è che lo strumento diventa strumentalizzante. 

Il vero valore è nell’uso, mai nella forma.

Respirare è il presupposto della vita, respirare bene ne è il potenziamento.

La molla che muove ogni nostra azione è il motivo per cui compiamo l’azione stessa.

Le nostre abitudini alimentari altro non sono che il risultato dell’educazione o della non educazione ricevuta.

La quiete ispira alla quiete, il caos genera caos.

Le uniche azioni che possiamo compiere, sono quelle dettate dai nostri pensieri.

La misura permette di conservare il piacere senza farlo scadere in vizio.

L’azione è l’unico mezzo per raggiungere sogni ed obiettivi, è l’azione a dare senso alla vita.

La causa produce l’effetto, l’effetto è frutto di una causa.

Pensiamo a troppe cose che non ci interessa pensare.

Degustare la vita è un’arte da assaporare ogni giorno.

Non è umano chi umano non è. 

Tutti vorremmo vivere il più a lungo possibile e in buona salute, molto dipende da noi.

L’apparenza è una delle peggiori storture culturali della nostra epoca.

La salute è un bene prezioso, ce ne accorgiamo in genere quando viene a mancare.

Uno dei modi per raggiungere la pienezza nella vita è aumentare la propria cultura personale.

La carenza culturale produce la noia che ci porta ad intrattenerci con finti amici che diventano i nostri aguzzini.

Il cibo che mangiamo diventa il nostro corpo, la consistenza del nostro corpo è il cibo che mangiamo.

Gli insaporitori per il cibo sono simili ai trucchi, servono a camuffare.

La natura è l’elemento primario che ci mette a contatto con la magia della vita.

La nostra silhouette è principalmente il risultato delle nostre abitudini alimentari.

Nulla può essere appreso senza la corretta comprensione e la pronta applicazione.

Chi ci ama veramente ci apprezza più per la nostra capacità di ascoltare, che di parlare.

È stupefacente constatare i benefici che possono scaturire da alcuni piccoli cambiamenti nelle abitudini quotidiane.

Una delle più preziose abilità è porre l’attenzione su ciò che è essenziale.

La dinamicità fisica attiva quella mentale, è il movimento a creare ogni cosa.

L’evoluzione è parte integrante dell’intelligenza del genere umano.

Quando l’uomo crede di avere tutto, è allora che inizia a perdere la capacità di comunicare, di mettere in comune.

La vita è poesia per chiunque volge lo sguardo al cielo.

Possiamo essere felici solo se ci sentiamo significativi, siamo significativi sono quando esprimiamo la nostra unicità.

Se siamo in grado di immaginare, siamo anche in grado di organizzarci per realizzare quanto abbiamo immaginato.

Siamo non finiti, le possibilità, nel momento in cui le cerchiamo sono infinite.

I progetti animano in noi l’entusiasmo, i ricordi ci portano alla malinconia.

Dobbiamo essere diffidenti della nostalgia, perché essa risiede nella stessa casa della malinconia.

Nella vita possiamo vivere di progetti o di ricordi, cosa ci conviene?

La felicità, c’è chi la cerca e chi la vive.

Il vino è il più longevo amico dell’amicizia, tanto da far azzardare l’idea che l’uno sia stato creato per l’altra”.

La malinconia è dolce e seducente, per questo quasi sempre porta sul sentiero della perdizione.

La falsità si mostra con un volto rassicurante, è così che ti sottomette, ti sfrutta e ti tradisce.

Siamo nati per essere felici, l’infelicità è un falso, un’anomalia da correggere.

Il movimento esprime energia e potenza, non così la stasi.

Superare i momenti di indolenza è il presupposto per progredire nella vita.

Il rapporto che abbiamo con il cibo è un indizio sulla nostra personalità.

Solo la fiducia rende efficace l’azione.

Senza un abile comandante la nave è governata da venti e correnti.

Aria, acqua e cibo, i semplici elementi della vita.

Il falso ideologico è considerato un reato, eppure viene diffusamente perpetrato ogni giorno.

Noi siamo fatti di tempo, non di denaro. Il denaro rimarrà in circolazione anche tra cento o mille anni, io e te no.

Il contesto è il fattore primario per creare valore.

Il potere parte sempre da dentro, ma si alimenta sempre da fuori.

Più cose hai e maggiore sarà il tuo impegno ad occupartene.

Come la nave, il contenuto agisce sull’equilibrio.

La staticità è la condizione perfetta per l’infelicità.

È il motore a dare la spinta all’auto, non la carrozzeria.

Il noi è dominante sull’io.

La vera calamità di un popolo è la corruzione.

Educare il corpo educa la mente.

Ciò che depositiamo nella mente diventa il materiale della nostra vita.

Cercando le origini si arriva alla comprensione.

È un errore comune occuparsi del superfluo e trascurare l’essenziale.

Il potere mentale è simile a quello economico, dipende dal valore che vi abbiamo versato.

È facile catturare pesci, se sai quali esche usare.

Gli occhi, insieme alle orecchie, possono essere i nostri maggiori ingannatori.

I veleni intossicano l’organismo allo stesso modo dei pensieri nocivi.

Una cosa che sa chi non sa è non voler sapere quello che potrebbe sapere.

Progetti e sogni si realizzano grazie alla naturale propensione al miglioramento, è un’anomalia rifiutare o ignorare questo stimolo.

Chi rincorre denaro e persone assomiglia al somaro che insegue la carota, con tutto il rispetto per l’animale.

L’autentica originalità oscura la mediocrità.

Chi è in movimento non ha paura, il timore assale solo chi è fermo.

Nessuno dice alla ghianda che dovrà diventare una quercia, lo sa già.

La massa rincorre il denaro e l’attenzione altrui, non così il saggio.

Più opzioni abbiamo, meno siamo efficaci.

È l’armonia con le persone a favorirci nella felicità.

Chi parla della vita degli altri non ne ha una propria.

Per capire bisogna andare oltre il vedere, occorre guardare ed osservare.

Nulla accade senza un’azione, il risultato o il non risultato ne sono la prova.

La pecora nera è l’unica in grado di distinguersi.

Le informazioni per tutti non sono utili a nessuno.

Tutto avviene nella mente, occhio a come la alimenti.

Tutto cambia, quando sono io a cambiare.

Possiamo godere di benefici mai sperimentati prima, se solo siamo disposti a sperimentare.

Il migliore educatore ed il peggiore educatore: il no e il si.

Sarò, se mi espongo al contagio di coloro che già sono.

La percezione si differenzia della realtà in base alla nostra educazione emotiva.

Nella vita nulla è più importante delle relazioni.

Il denaro è in uso alle persone, non il contrario.

Nella maggior parte dei casi, siamo noi stessi a crearci i fardelli che appesantiscono la nostra vita.

La ricerca del benessere è il presupposto di ogni essere umano, tuttavia il suo raggiungimento in pienezza, ha come unica condizione l’impegno alla condivisione con gli altri.

Ho notato che le persone felici sono anche le più umane, un’evidente correlazione tra umanità e felicità.

La lentezza è la virtù principale delle persone sagge ed equilibrate.

Nulla di buono avviene nell’agitazione, solo la quiete può portare al controllo e alla consapevolezza.

L’astuzia più importante che ha sviluppato l’essere umano è l’imparare dalle proprie esperienze, i soggetti più intelligenti si avvantaggiano anche di quelle altrui.

Siamo un tutt’uno con il nostro mondo circostante, bello o brutto che sia.

Sono i dettagli a rendere preziosa la vita.

Poche cose sono benefiche quanto porre lo sguardo sulla bellezza.

Nulla può essere realizzato senza averlo prima visualizzato nella propria mente.

Ogni essere umano ha bisogno di un luogo riservato dove sperimentare il silenzio.

L’abilità più grande nella vita è distinguere il vero dal falso.

La bicicletta è una metafora della vita, per andare avanti occorre pedalare e mantenersi in equilibrio.

Il valore è nel cosa, mai nel quanto.

Nell’era degli eccessi, dimentichiamo che il benessere si alimenta dalla cultura dell’essenziale.

L’investimento migliore è sul valore reale, e nulla vale di più di un essere umano.

Rispetta sempre la misura ed i piaceri non scadranno mai in vizio.

L’aspetto misterioso del fascino, è che attrae più la compostezza della bellezza.

La dinamicità esprime vitalità e bellezza, non così la staticità.

L’umore condiziona la postura, la postura condiziona l’umore.

Il nostro benessere o malessere, altro non sono che la somma delle abitudini che abbiamo acquisito e pratichiamo.

Non vi è nulla di più rigenerante del contatto con la natura.

Raramente ci viene data la possibilità di apparire al meglio di noi stessi, se non la prima volta che incontriamo qualcuno.

Regolarmente, siamo tentati di risolvere le situazioni in superficie, anziché andare alle radici.

Ogni essere umano è caratterizzato da una propria unicità, riconoscere e vivere questa identità è il solo modo per emanare autenticamente il proprio fascino.

La moderazione ci permette di conservare il piacere senza farlo scadere in banalità o vizio.

Le abitudini condizionano la felicità, la salute e la longevità.

Nulla abbruttisce più delle preoccupazioni.

Mettersi al servizio degli altri è la strada maestra verso la soddisfazione personale.

Quando tutti vanno di fretta anche noi ne siamo pericolosamente contagiati.

Ignoriamo che siamo fatti di acqua, per questo ci dimentichiamo di bere.

Un fatto curioso riscontrato di chiunque lo sperimenta, è che la scelta volontaria di un’espressione facciale condiziona allo stesso modo l’umore.

Lo stress più logorante per una persona onesta, è rimanere inerme di fronte alle ingiustizie.

Mettere a frutto le proprie abilità è una via maestra per la felicità.

Il cibo è, in bene o in male, uno degli strumenti più efficaci per la condivisione culturale.

La manifestazione massima della mancanza di saggezza e conoscenza, è la ricerca del benessere attraverso il materialismo.

Essere tormentati dalla propria coscienza indica i punti in cui è necessario creare una coerenza.

C’è una sola possibilità per essere veramente felici, l’utilità agli altri.

Le persone apatiche ed arcigne, si privano volontariamente dell’apprezzamento e dell’amore altrui.

Il sonno è il più potente rigeneratore di energia.

La famiglia unita e/o i buoni amici sono il tesoro più importante per ogni essere umano.

Gli altri ci apprezzano perché siamo noi, e non qualcun altro.

Il potere del denaro, buono o cattivo, è solo in base all’uso che se ne fa.

Nessuno può fare più di quello che è in grado di immaginare.

La cultura ti permette di vedere da una prospettiva più ampia, riducendo alla tua dimensione la presenza che hai nel mondo.

Il denaro, o lo controlli o ti controlla.