Come selezionare gli amici

Ciò che depositiamo nella nostra mente diventa il materiale della nostra vita. Se siamo a contatto con persone disfattiste e catastrofiste, automaticamente la nostra mente inizierà ad utilizzare le stesse idee per affrontare la vita in modo disfattista a catastrofista.

Capita di sentir dire da qualcuno, di non essere soggetto al condizionamento delle idee degli altri. In realtà, ognuno di noi è influenzato dall’ambiente in cui vive.
Le varie culture del mondo lo dimostrano, dove c’è lassismo e mancanza di responsabilità prevalgono degrado e disordine. Altrove, dove vengono coltivati i valori del senso civico, si può notare una maggiore qualità della vita in tutti gli ambiti.

L’ambiente che frequentiamo condiziona fortemente il nostro benessere e la nostra produttività, siamo noi che dobbiamo scegliere:

  • Pettegolezzo, gossip, satira, lamentele, critica, che alimentano la sensazione di malessere ed inducono a deprimersi, essere rancorosi, mancare di fiducia.
    Oppure:
  • Racconti edificanti, mettere in primo piano persone di buon esempio, riportare scoperte e soluzioni, ascoltare, rassicurare, dar rilievo alle risorse, motivare; che producono benessere, senso di responsabilità, fiducia negli altri e nel futuro.

Alcune note importanti:

  1. Non abbiamo bisogno di frequentare decine di persone. Tra parenti e amici, ne bastano pochi ma buoni. Del resto si dice che chi trova un amico trova un tesoro.
  2. I social network possono essere divulgatori di benessere o malessere. Avrete certo notato ad esempio, che su facebook ci sono persone che scrivono solo post di critica, in genere verso la politica. Tali informazioni possono essere anche veritiere, ma alimentano nelle sensazioni e nei sentimenti solo rabbia, rancore, senso di impotenza, frustrazione.
    Quello che occorre per migliorare la vita e la società, è il buon esempio. Qualunque critica va fatta sempre sulla base dell’educazione e delle soluzioni. Allontaniamoci dalla non cultura del puntare il dito contro.
  3. La qualità della vita si basa principalmente sui valori dell’educazione e del rispetto. Iniziamo noi per primi ad eliminare i fautori ed alimentatori della maleducazione tenendoci alla larga da cattive frequentazioni, ambienti degradanti, programmi televisivi dannosi ed inutili.

L’aspetto positivo di vivere in un Paese libero è la possibilità di scegliere. Quello che risulta negativo però per molti, è la responsabilità di scegliere.

Per favorire il relax ed il riposo occorre selezionare amici ed argomenti di conversazione.