Come imparare dalla natura

“La natura non manca mai di insegnare a tutte le generazioni, che esiste un ciclo ed un ritmo ai quali nessun organismo sulla Terra si può sottrarre. ”
(Benessere.it/Riflessioni)

Ci sono diversi modi per dare un senso alla propria vita, alcuni sono sani, altri insignificanti, altri distorti. La distorsione avviene quando si manipolano le regole della natura e del rispetto umano. Una delle deviazioni più disastrose è la logica del mero profitto.

Nel mondo c’è un equilibrio che determina il bene, ma alcuni individui, con l’astuzia e la corruzione, lo modificano per interessi economici e supremazia sugli altri. Alcuni infatti, pensano di valere per il solo fatto di detenere denaro o potere politico. Eppure la storia dovrebbe insegnarci qualcosa. Basta riportare alla mente i personaggi del passato, noi associamo loro valore e merito, oppure al contrario colpe e persino disprezzo.

Del passato ricordiamo persone che hanno apportato benessere all’umanità attraverso vittorie sociali, scoperte scientifiche ed invenzioni che hanno migliorato la vita di tutti.
Cosa ricorderemo di quelli che usurpano le risorse naturali ed inquinano l’ambiente, a volte in maniera irreversibile?

La natura ci fornisce tutto ciò di cui abbiamo bisogno per vivere, compreso il ritmo delle giornate e delle stagioni. I cicli naturali sono sempre gli stessi, basta rispettarli per metterci in condizione di acquisire benessere ed equilibrio.

La vita moderna ci allontana oggi purtroppo dall’unico modo sano di vivere, cioè quello naturale. Gli ambienti chiusi, le emozioni virtuali di televisione-internet-videogiochi, lo spostamento con mezzi chiusi ed a motore, tutto questo imposta un’esistenza perlopiù artificiosa e rarefatta. È uno stile di vita che appiattisce il tempo, i giorni e persino le stagioni. Tutti gli stimoli sono falsati e dettati quasi sempre dalle logiche dei consumi e del marketing. Chi ne è sottoposto, è a tutti gli effetti collegato ad un sistema simile a quello del film Matrix.

Per reimparare a rallentare stiamo il più possibile a contatto con la natura, cerchiamo di spostarci a piedi o in bicicletta, passiamo la domenica fuori casa, dedichiamo ogni giorno almeno un’ora per stare all’aria aperta.

Rallentiamo.