Come apprezzare la natura

La più grande opera d’arte è la natura, subito dopo viene l’arte realizzata dall’uomo.
Si rimane incantati di fronte al cielo blu, ad una notte stellata, alla luna, ad un bosco, alla primavera, al mare.

Chi è il peggior nemico della bellezza naturale e culturale?
In primo luogo la mancanza di educazione a contemplare la bellezza. Fautore di cìò è il degrado socio culturale.

Chi non è educato a contemplare la bellezza provoca spesso l’abbruttimento. Il degrado sociale ed ambientale avviene quasi sempre in aree dove regna la mandanza di educazione e di cultura.

Ma nella nostra epoca c’è un’altro nemico della bellezza: la tecnologia.
Passiamo infatti troppo tempo con gli occhi incollati su schermi di televisori, pc, tablet e smartphone.
Stiamo forse diffondendo nelle nuove generazione una nuova e pericolosa forma di ignoranza?

Potrebbe essere una minaccia concreta, da tenere certamente sotto controllo. Quello che possiamo fare è l’esserne consapoveli, dedicando più tempo possibile alla vita all’aria aperta e alla socialità reale, e non virtuale.